sedia pit tonon a raggiazzurro

Nuove sedie a Raggiazzurro

Ciao a tutti, vogliamo condividere con voi una grande novità del ristorante,
cosa rende importante la vostra esperienza quando siete al nostro ristorante? Sicuramente la cura, l’amore e la tecnica che tutta la brigata di cucina mette nei nostri piatti, il servizio puntuale ed attento dei ragazzi in sala, però secondo noi c’è un altro fattore molto importante, la comodità della sedia.
Dopo 11 anni di onorato servizio le nostre Beluga di Toshiyuki Yoshino andranno in pensione e per voi abbiamo scelto il Top delle sedie e cioè la PIT di TONON Italia.
PIT è una sedia dal design semplice e lineare, sicuramente moderno ed allo stesso tempo elegante.
Le gambe sono realizzate in legno massello di rovere, la seduta ha un telaio autoportante in acciaio e una scocca in poliuretano integrale a bassa densità “soft touch”, un innovativo materiale tecnico morbido e vellutato al tatto, che garantisce grande resistenza e allo stesso tempo un grandissimo comfort.
Cosa aspettate venite a provarle!!!!!
sedia pit tonon a raggiazzurrosedia raggiazzurro

Dolcetti di Carnevale a Raggiazzurro

#raggiazzurro #carnevale #dolcidicarnevale
Già da diversi giorni e sino alla fine del Carnevale vi offriamo insieme al caffè un dolcetto tipico, zeppole, chiacchiere, ciambelline fiorite, bomboloncini, castagnole ripiene alla crema e tanti altri che ogni giorno ci divertiremo a fare per voi! Vi aspettiamo!

Fidelity 2017

Per il 6° anno consecutivo “Riparte” la promozione Fidelity Raggiazzurro che vi accompagnerà sino al 31 maggio 2017.

Più vieni, più accumuli punti e più sconto avrai.

E’ facilissimo, ogni euro speso,  accumulerai un punto ed ogni 100 punti avrai 5 € di sconto da usare quando vuoi.

I punti si raccolgono dal  1° ottobre al 31 maggio 2017 e li dovrai consumare entro il  30 giugno 2017.

Non si possono cumulare con altri sconti già applicati o menù già concordati.

Se aggiungi poco al poco, ma lo farai di frequente, presto il poco diventerà molto.
Esiodo, Le opere e i giorni, VIII sec. a.C.

Cucina Raggiazzurro

Grissini fatti a mano ai cereali

Dopo 1 anno di corsi ed esperimenti, finalmente si parte con l’ultimo baluardo rimasto da conquistare nella cucina Raggiazzurro, la Panificazione!
Iniziamo con i grissini, fatti rigorosamente a mano, uno ad uno con farine del territorio ai cereali, ma ne faremo anche tanti altri tipi, privilegiando sempre le farine di tipo 1 e 2, più nutrienti e dal sapore più avvolgente.
#noncifermiamomai
#raggiazzurro

Pasticceria Raggiazzurro

Bavarese ai fichi caramellati con Batata Rossa Fritta

Buona domenica a tutti,
ogni volta che sono in macchina e mi trovo dietro un furgoncino raffigurante un famoso collega che chiede di osare con una patatina industriale……rimango un po’ perplesso, però mi ha fatto scattare un’idea!  Eccola qua è la “Batata Rossa” un tubero scoperto da Colombo e dalle innumerevoli proprietà benefiche. E’ dolce e ricorda quasi le frappette di carnevale, l’ho abbinata alla Bavarese ai fichi caramellati, il nostro gelato al Pistacchio Puro, una marmellata di Limone ed immancabile la nostra crema alla Vaniglia del Madagascar. I primi responsi sono molto positivi, poi mi direte….

risparmio raggiazzurro
Fidelity 2016

Per il 5° anno consecutivo “Riparte” la promozione Fidelity Raggiazzurro che vi accompagnerà sino al 31 maggio 2016.

Più vieni, più accumuli punti e più sconto avrai.

E’ facilissimo, ogni euro speso,  accumulerai un punto ed ogni 100 punti avrai 5 € di sconto da usare quando vuoi.

I punti si raccolgono da oggi 1° ottobre al 31 maggio 2016 e li dovrai consumare entro il  30 giugno 2016.

Non si possono cumulare con altri sconti già applicati o menù già concordati.

Fate le Formiche non le Cicale 😉

brigata-di-cucina-Raggiazzurro-ristorante-di-pesce-senigallia

La Brigata di Cucina “Raggiazzurro”

Senigallia360.it
Senigallia si sa, è nota anche per l’elevata qualità dei suoi ristoranti, e noi di Senigallia360.it vorremmo cercare di comunicarvi qualche retroscena associato a questo mondo. Abbiamo così esplorato il dietro le quinte del Raggiazzurro assieme al titolare e Chef Sandro, scoprendo così che a preparare i loro splendidi piatti ci sono ben 9 (!!!) cuochi professionisti, tutti diplomati all’Istituto Alberghiero, che durante la stagione invernale si aggiornano e sperimentano nuove delizie per offrire così un menù sempre fresco, ricercato e innovativo a cui ci ha abituato.

Un altra cosa che ci ha colpito molto è l’eccezionale sistema informatico di cui dispone il ristorante, tra i più evoluti in Italia: pensate infatti che ad esempio ogni materia prima viene tracciata dal momento in cui fa il suo arrivo al ristorante fino a quando viene cucinata e servita. Inoltre, ogni chef ha un suo tablet personale col quale può consultare, aggiornare e ricercare ricette, monitorando la conservazione delle materie prime. Questo sistema informatico permette di quasi azzerare tutti i rischi connessi alla ristorazione e alle materie prime, innalzando così la qualità complessiva del servizio.

Questa esperienza ci ha fatto scoprire dei retroscena che non immaginavamo, e se anche voi piace girare per i ristoranti, non fermatevi a osservare solo la bontà dei piatti, la gentilezza del personale e il conto: quando lasciate una recensione online ricordatevi che dietro a ogni piatto ci sono persone proprio come noi! Stay tuned!

Verdicchio: I nuovi Arrivati

Quattro nuove aziende di verdicchio troverete da quest’anno in carta, giovani produttori con tanta voglia di farsi conoscere e dire la loro nel vastissimo panorama vitivinicolo.

Poche Parole di presentazione ma l’invito a venirli a degustare qui da noi.

Tenuta San Marcello: San Marcello (AN) Proponiamo i suoi due verdicchi nella versione classico “Buca della Marcona” e classico superiore “Cipriani” e  il Suo Lacrima di Morro d’alba “Bastaro” quest’ultimo non presente in foto

Azienda Agricola Libenzi Laila: Mondavio (PU) Anche qui due verdicchi nella versione classico “Baccaloro” e classico superiore “Casalta”.

Società Agricola La Staffa: Staffolo (AN) Dalla loro cantina arrivano due classici superiore “La Staffa” e “La Rincrocca”

Vigna degli Estensi: Roncitelli (AN) dalla vicinissima frazione a ridosso del mare vi proponiamo il suo verdicchio nella versione riserva “Logos”

 

farina di canapa raggiazzurro

Chitarrine fatte a mano con farina di Canapa Sativa

Un’idea per sfruttare subito i punti Fidelity??

Provate le nuove chitarrine tirate e tagliate a mano con farina di semi di canapa Sativa, con pesto di pinoli, basilico olio di Raggia e gamberoni rossi. Meravigliosi!!

Abbiamo inserito questo piatto ad inizio estate ed è stato un successo strepitoso, grazie al suo gusto fantastico, l’aroma singolare e le eccezionali proprietà nutrizionali.

Se avete 2 minuti da dedicare alla lettura delle proprietà della Canapa………….

Di colore bruno ambrato, leggermente impalpabile, la farina di canapa apporta alle preparazioni un patrimonio di preziosi nutrienti, conferendo un leggero gusto di nocciola e un bel colorito bruno agli impasti ove è aggiunta. E’ naturalmente priva di glutine

Gli 8 amminoacidi essenziali sono nutrienti fondamentali per il nostro organismo indispensabili per la sintesi proteica; grazie alla presenza per il 28% di proteine la Farina di semi di Canapa contribuisce all’apporto nell’organismo di tutti gli 8 amminoacidi essenziali, una risorsa totalmente naturale.

La farina di semi di Canapa ha tutte le proprietà dei semi di canapa, è dunque un alimento ricco di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, che però non vengono sintetizzati nel nostro corpo ed è dunque fondamentale integrare con una corretta alimentazione.

Ricchissima di fibre, calcio e potassio e totalmente Biologica!

Risparmio Raggiazzurro
Fidelity 2014-2015

A grande richiesta “Riparte” la promozione Fidelity Raggiazzurro che vi accompagnerà sino al 31 maggio 2015.

Più vieni, più accumuli punti e più sconto avrai.

E’ facilissimo, ogni euro speso,  accumulerai un punto ed ogni 100 punti avrai 5 € di sconto da usare quando vuoi.

I punti si raccolgono dal oggi 16 settembre al 31 maggio 2015 e li dovrai consumare entro il  30 giugno 2015.

Non si possono cumulare con altri sconto già applicati.

Vieni Subito!

Festa delle Birre Artigianali

Vi presentiamo la nostra proposta per la Festa delle Birre Artigianali. Bellissima iniziativa creata dalla associazione Riviera Nord Senigallia .

brut metodo classico

MG 09 Cuvée Metodo Classico

Marco Gozzi classe 1984, le bollicine ce le ha nel sangue…

Modenese DOC, terra del Lambrusco si Diploma in agraria e si butta subito nel mondo del vino, facendo esperienze qua e la in Franciacorta e in  diverse parti del mondo.

Nel 2009  decide, grazie anche all’amicizia e la collaborazione legata all’azienda Villa Ligi di Pergola, di dar vita ad un Suo metodo classico MG09 nato dall’unione dello chardonnay 80% e il verdicchio 20%.

La vinificazione, con raccolta manuale delle uve, prevede una resa del 50% Uva/mosto, svolge una parziale fermentazione malo lattica e fermenta sia in acciaio che in barrique non nuove.

Per 24 mesi riposa sui propri lieviti ed al momento della sboccatura viene dosato con 7 grammi di zucchero.

La sboccatura in commercio è la 2013.

E da oggi è presente in carta al Raggiazzurro





“Pasta di Sabatino” il grano Saragolla

E’ con grande piacere ed Onore che diamo il benvenuto ad un nuovo e straordinario prodotto a Raggiazzurro.

Una pasta Eccezionale prodotta con grano coltivato sulle nostre colline di qualità Eccellente e pregiata. Una pasta con un gusto unico, avvolgente e di grande personalità.

La abbineremo alla nostra più richiesta salsa ai frutti di mare bianco con pomodorino fresco che ne esalta al massimo le caratteristiche organolettiche.

Di seguito una breve storia di questo grano pregiato:

IL GRANO SARAGOLLA
La saragolla è un cereale “antenato” dei moderni grani duri. Fu introdotta in Abruzzo da
popolazioni che provenivano dall’Egitto nel 400 d.C.; il termine SARAGOLLA significa, secondo la
lingua Bulgara antica, “chicco giallo (SARGA = giallo e GOLYO = seme). Un grano molto speciale,
duro e ambrato, che produceva farine color giallo intenso; cominciò a diffondersi nelle regioni
appenniniche centro-orientali d’Italia colonizzate proprio dai Bulgari prima in proprio poi come
dipendenti dei feudi longobardi, bizantini o ecclesiastici. Dal medioevo in avanti numerosi
documenti storici lodano le qualità dei grani chiamati “Saragolla”; le varietà conosciute erano: la
Zingaresca, la Bulgara, la Bulgara di Capo Palinuro, la Saragolletta del Sannio, e quella che destava
maggior interesse ovvero la Saragolla Turchesco, nota perché resistente ai parassiti,
all’allettamento e alla stretta della ruggine. Nel 1801 (l’abate) Bernardo Quartapelle nel suo
trattato “I Principi Della Vegetazione Ovvero Come Coltivar La Terra Per Trarre Da Essa Il Maggior
Possibile Frutto” ne loda le caratteristiche e le descrive come “ottime per fare paste”.
L’abbandono della coltura del Saragolla comincia alla fine del ‘700 quando le conquiste coloniali e
l’incremento demografico spostano l’attenzione verso l’importazione di grani duri molto produttivi
dal Nord Africa e dal Medio Oriente, relegando la coltivazione della Saragolla nelle piccole
proprietà contadine nella zona collinare del versante adriatico del centro Italia; qui i chicchi
migliori erano conservati per la semina e questo, assieme alla coltivazione priva di aiuti chimici, ha
conferito a questo grano, che è sopravvissuto grazie alla propria forza, caratteristiche uniche. Nel
XX secolo, la rivoluzione apportata alle colture dal Senatore Cappelli con l’introduzione delle
tecniche di ibridazione delle spighe hanno accentuato l’emarginazione della coltura dei cereali con
resa meno importante e primo fra questi il grano Saragolla ….. La sua struttura biologica più
“semplice” e povera di glutine la rende un sostituto squisito e digeribile per gli intolleranti ai
prodotti del grano comune.





Carciofi

Carciofi

Il Carciofo

Questa settimana diamo il benvenuto con il nuovo menù invernale ad un ingrediente Principe della cucina Italiana, il Carciofo!

Ve lo proponiamo tutta la nostra degustazione di Antipasti, con alcune novità, un primo piatto fatto a mano, delle Chicche di Farro con polpa di Branzino, carciofi e guanciale. Superbo con il Rombo nei secondi piatti.

Vi aspettiamo!!

Fidelity 2013-14

Dal 1° ottobre è partita la nuova fidelity a Raggiazzurro.

Più vieni, più accumuli punti e più sconto avrai.

E’ facilissimo, ogni euro accumulerai un punto ed ogni 100 punti avrai 5 € di sconto da usare quando vuoi. I punti si raccolgono dal 1° ottobre al 31 maggio e li dovrai consumare entro il  30 giugno.

Non si possono cumulare con altri sconto già applicati.

Vieni Subito!

Melograno

E’ arrivato il Melograno nel nostro menù autunnale, venite a scoprirlo nel pesce spada marinato al sale di Cervia, sottoforma di sorbettino ed in chicchi ghiacciati! Intanto vi diamo un’anteprima delle sue proprietà!

Il frutto del melograno è particolarmente ricco di sali minerali quali potassio, manganese, zinco, rame e fosforo; in quantità minore troviamo anche ferro, sodio e calcio. Abbondante anche la presenza di vitamine: A, B, C, E e K. Oltre all’acqua, che naturalmente rappresenta l’elemento principale, troviamo zuccheri, fibre e grassi.

 
Il melograno è caratterizzato dalla presenza di sostanze benevole per l’organismo come per esempio i flavonoidi, gli antiossidanti, vari tipi di acidi, tra cui l’ellagico e il gallico, la quercitina e altri principi attivi molto benefici che gli hanno fatto meritare il nome di “frutto della medicina”.

Zucca Gialla

La Zucca Gialla

Con l’autunno arriva anche la zucca gialla, alimento riscoperto negli ultimi anni grazie alle sue benefiche proprietà e versatilità in cucina.

Vi sintetizziamo brevemente queste nobili proprietà:
La zucca è un alimento ipocalorico grazie alla alla presenza al suo interno di un’alta concentrazione di acqua (94%) e una bassissima percentuale di lipidi e proteine. Le zucche sono facilmente digeribili e adatte alle diete dimagranti ed ai soggetti diabetici. E’ particolarmente ricca di caroteni e vitamina A, contiene discrete quantità di minerali (soprattutto fosforopotassio e magnesio), vitamina C e vitamine del gruppo B. Proprio l’elevata presenza di carotenoidi rende la zucca un alimento efficace per prevenire le forme tumorali. Allo stesso tempo, questa abbondanza di vitamina A può stimolare l’abbronzatura. Si riconoscono alla zucca qualità calmanti per chi soffre di problemi nervosi, proprietà digestive, rinfrescantilassative e diuretiche. I semi di zucca contengono un amminoacido, la cucurbitina che paralizza la tenia e scaccia gli parassiti intestinali. Con la polpa di zucca si possono ottenere maschere per la pelle, efficaci per idratare l’epidermide o per lenire le scottature (in questo caso è preferibile utilizzare la buccia).
Come anticipato, la zucca è un FRUTTO e quella commestibile, di norma, contiene una buona quantità di fruttosio (zucchero semplice); tuttavia, la sua densità energetica la assimila molto di più a quella di alcune bacche (come il pomodoro, la zucchina o la melanzana) raggruppate nella categoria degli ortaggi.

 

Autunno

Castagne

Nel nuovo menù Autunno 2013, sono arrivate le castagne,.

Nell’ insalatina di polipo